Crea sito

IL CASTELLO DI RACCONIGI: BENVENUTI NELLA RESIDENZA ESTIVA DEI RE D’ITALIA

di Valentina Palermo

Storia, arte, cultura. Il tutto impreziosito da un verde rigoglioso e variegato. Oggi andiamo alla scoperta di una dei palazzi reali più belli e caratteristici d’Italia: il Castello di Racconigi.

L’edificio è l’attrazione principale del piccolo comune in provincia di Cuneo. Le sue origini risalgono all’XI secolo, quando la famiglia di Sousa fece costruire un castello medievale sui resti di un antico monastero. Fu però solo dal 1600, sotto la proprietà dei Savoia, che la fortezza fu completamente ristrutturata e trasformata in un’elegante residenza per le villeggiature estive del casato piemontese. Nel corso degli anni subì poi altri rimaneggiamenti, fino ad assumere il maestoso aspetto che possiamo ammirare ancora oggi.

La facciata principale del palazzo è già di per sé una gioia per gli occhi. La sua forma simmetrica e imponente invita il visitatore a oltrepassare il cancello esterno per lasciarsi trasportare in un mondo regale ricco di fascino. All’interno del Castello di Racconigi ci sono infatti saloni, camere da letto, stanze private e studi ancora arredati con i bellissimi mobili e le sfarzose decorazioni originali. Viste le numerose ristrutturazioni, i vari ambienti rispecchiano stili diversi che vanno dal neoclassico al déco, non disdegnando richiami all’arte classica e orientale. Fra i cimeli storici dal valore inestimabile presenti nell’edificio ci sono anche numerosi quadri che ritraggono i membri della famiglia Savoia. Passeggiando per la cosiddetta galleria dei ritratti, è possibile incrociare lo sguardo di re e regine, principi e principesse che dall’alto della loro posizione privilegiata osservano le migliaia di turisti che ogni anno affollano la sontuosa residenza reale.

Da non perdere poi il parco che si estende dal lato nord. Qui si trovano moltissime specie di alberi, piante e fiori distribuiti in zone più curate e in zone in cui la vegetazione è stata fatta crescere in modo selvaggio. Non manca un grazioso laghetto da cui si irradiano alcuni canali a loro volta attraversati da dei ponticelli. Il tutto conferisce al meraviglioso giardino un aspetto davvero fiabesco. La distesa di verde del castello è talmente caratteristica che nel 2010 ricevette il titolo di “parco più bello d’Italia” e ancora oggi è considerata una delle più incantevoli del Paese.

Si può dire di certo che il Piemonte sia una regione ricca di splendide residenze sabaude dall’importante valore culturale. Quello di Racconigi è, però, uno dei palazzi che spicca maggiormente, tanto da essersi guadagnato un posto nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Insomma, il Castello Reale di Racconigi è un autentico gioiellino che vale la pena di visitare almeno una volta nella vita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.